Pillole di Star

Nairobi de “La Casa di Carta”: «Sono gitana, a scuola non mi volevano»

Alba Flores, più conosciuta come Nairobi de “La Casa di Carta“, ha dei tratti somatici caratteristici: naso importante, sopracciglia folte, orecchie sporgenti.

Con la sua interpretazione nella popolarissima serie tv, è riuscita a diventare un’icona di femminilità e sensualità, incarnando una bellezza diversa da quella hollywoodiana.

Eppure i suoi tratti gitani le hanno creato anche dei problemi in passato.

«Ho provato il razzismo sulla mia pelle, a scuola», ha raccontato a Vanity Fair , spiegando di un giorno in cui una bambina le chiese se era gitana nella mensa scolastica. Quando Alba rispose di sì, la compagna «corse via per dire alle altre: “Buttate il piatto, stiamo mangiando cibo da zingari!”. Vai a sapere che cosa le raccontavano a casa».

B07BGCTWQV
T-shirt La Casa di Carta

Alba ha spiegato che ora non le succede più perché «se godi di una certa popolarità, nessuno bada al fatto che sei gitana».

Sebbene sia figlia di un compositore e una produttrice teatrale il suo aspetto in passato ha determinato il giudizio che alcune persone si facevano di lei prima ancora di conoscerla.

Mi raccomando, seguite la pagina Facebook, Twitter e Instagram per gli aggiornamenti quotidiani.

Se ti è piaciuto questo post allora forse potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non perdiamoci di vista! ISCRIVITI ALLA MAILING LIST (tranquilla/o, NON sommergo di mail-odio chi lo fa)

* indicates required