Home,  Recensioni

Animali Fantastici 2: recensione in anteprima de I Crimini di Grindelwald

Ma ciao ragassuoli!
Ho visto in anteprima Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald ed eccomi qui pronta a farvene una recensione. Non vi preoccupate degli spoiler: quando ce ne sarà uno in arrivo lo inserirò in un un box a parte che potrete decidere se aprire o meno, così potrete valutare se cliccarlo per approfondire o no (eccone un esempio:
[su_spoiler title=”ESEMPIO DI BOX PER SPOILER” icon=”arrow”]Tadaaan! Ecco qui, tutto chiaro? Cominciamo![/su_spoiler]

Trama

Secondo film che anticipa gli eventi mostrati nella saga di Harry Potter, parte di una saga che sarà composta da cinque capitoli totali, Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald è questa volta ambientato in Europa.

Tre mesi dopo gli eventi mostrati in Animali fantastici e dove trovarli, il mago malvagio Gellert Grindelwald (Johnny Depp) fugge in modo rocambolesco dalla sua prigione e inizia a radunare un esercito con l’intento di sottomettere i babbani ai maghi.

Il magizoologo Newt Scamander (Eddie Redmayne), rientrato in patria, viene quindi contattato dal professor Albus Silente (Jude Law) per ostacolare il suo piano malefico. Non si comprende subito perché il potente Silente non intervenga personalmente a contrastare la sua vecchia conoscenza ma qualche indizio disseminato lungo il film ne fa intuire il motivo.

Risultati immagini per Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald -

Per riuscire a contrastare i piani di Grindelwald viene man mano radunato un team: l’impacciata auror Tina (Katherine Waterston), la bionda sorella Queenie (Alison Sudol, doppiata fra l’altro dalla stessa donna che dà la voce alla simpaticissima Bernadette di Big Bang Theory) e il divertente fornaio Jacob Kowalski (Dan Fogler).

Il gruppo non avrà vita facile, fra colpi di scena, attacchi magici, animali fantastici e nuovi personaggi. Verrà approfondita la storia di Credence (Ezra Miller), i cui natali sconosciuti verranno finalmente svelati. Si conoscerà inoltre Leta Lestrange (Zoë Kravitz) e l’audace Theseus Scamander (Callum Turner), famoso fratello maggiore del protagonista.

Recensione

Fin dalle prime scene si nota come Animali Fantastici 2 sia un film più cupo del precedente grazie ai colori freddi della fotografia. Gli stessi incantesimi vengono usati prevalentemente per uccidere e alcuni personaggi sono pieni di risentimento e malvagità.

La storia fa molti riferimenti ad elementi che abbiamo conosciuto nella saga di Harry Potter.

[su_spoiler title=”ALLERTA SPOILER” icon=”arrow”]Vediamo infatti lo specchio magico che mostra ciò che più desideri, l’alchimista Nicola Flamel, un piccolo cameo del personaggio della McGranitt. Da non dimenticare inoltre la presenza del serpente Nagini in versione umana. Insomma, è bello ritrovare dei vecchi amici! [/su_spoiler]

I richiami alla saga originale fanno piacere a chi ha amato il maghetto con la cicatrice a forma di saetta (come meeee!), ma purtroppo non sempre sono ben collocati all’interno della storia.

[su_spoiler title=”ALLERTA SPOILER” icon=”arrow”]Ad esempio la McGranitt, come molti hanno notato, dovrebbe essere nata nel 1935 secondo i libri di Harry Potter ma viene mostrata nel film ambientato nel 1927 [/su_spoiler]

B07HM9N31Y
Noble Collection The Fantastic Beasts Gellert Grindelwald Wand

Anche se gli effetti speciali sono un piacere per gli occhi e le scene d’azione avvincenti e ben strutturate, bisogna ammettere che non sempre si comprende la necessità di inserire personaggi già citati in Harry Potter in questo film. Due personaggi in particolare che abbiamo già visto nella saga originaria vengono introdotti nella storia senza però dare loro un ruolo di un certo spessore.

[su_spoiler title=”ALLERTA SPOILER” icon=”arrow”]Mi riferisco a Nagini umana e all’alchimista Flamel, che in entrambi i casi sono introdotti nella storia ma hanno un ruolo minore, che avrebbe potuto essere decisamente più incisivo. Va bene che Flamel dà il suo grande contributo nelle scene finali, però avrebbero potuto dargli più azioni da compiere[/su_spoiler]

Probabilmente, però, questo film prepara a quelli successivi e inizia a introdurre personaggi che ricopriranno un ruolo più importante nei prossimi capitoli (o almeno, lo spero!)

B01LWTNQIT
Fantastic Beasts Pendant & Necklace Newt Scamander Logo (antique brass plated) Other Pendenti Collane

Tra un’ esplosione e un combattimento, la sensazione che si ha è che abbiano voluto mettere troppa carne al fuoco, tra animali fantastici che fuggono e causano distruzione e caos, la storia famigliare di Leta Lestrange e di Credence.

Una grande lode invece va a Johnny Depp e Jude Law, che in entrambi i casi interpretano con grande stile i loro personaggi. In particolare Johnny è stato capace di creare un Grindelwald magistrale, un cattivo che tenta di risultare il buono, che vuole sottomettere i babbani per proteggere i maghi dalla loro arroganza e cattiveria avendo previsto come i non-maghi avrebbero da lì a poco dato vita alla seconda guerra mondiale.

Grindelwald, nonostante il suo occhio bariccio, riesce a rendere fascinosa la sua ideologia a molti maghi, al punto che anche chi mai ci aspetteremmo diventerà suo seguace (curiosi eh?!)

Risultati immagini per Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald -

Una lode anche al reparto costumi e make up, che ha creato un piccolo capolavoro di stile. Come non innamorarsi infatti degli abiti e trucco d’epoca? A me ha colpito molto lo stile da dark lady di Leta Lestrange, i suoi abiti di seta, scarpe di velluto e make up.

Nel complesso, ad ogni modo, ne risulta un film avvincente di transizione, che credo voglia preparare il terreno per i prossimi capitoli.

Allora ragassuoli, anche per stavolta abbiamo finito. Voi andrete a vederlo? (ovviamente si! che domanda sciocca!) Lo vedrete già oggi o aspetterete il weekend?

Alla prossima!

Mi raccomando, seguite la pagina Facebook, Twitter e Instagram per gli aggiornamenti quotidiani.

Se ti è piaciuto questo post allora forse potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non perdiamoci di vista! ISCRIVITI ALLA MAILING LIST (tranquilla/o, NON sommergo di mail-odio chi lo fa)

* indicates required