Film/Serie tv,  Novità,  Recensioni

Il Trono di Spade 8: finale e strafalcioni dell’ultima stagione

Ma ciao ragassuoli!

L’ultima puntata de Il Trono di Spade è andata in onda e ha lasciato molti con l’amaro in bocca.

Era inevitabile che il finale di una serie così amata non piacesse a qualche fan: ognuno ha immaginato una conclusione differente e ciascuno avrebbe voluto vedere la propria realizzata. Tuttavia ciò che stupisce è che ad essere rimasta delusa sembra essere la maggior parte del pubblico e del cast di GOT (se volete approfondire ecco un video che ne parla FINALE GOT: I COMMENTI DEL CAST ) .

Anzi, in effetti non dovrebbe stupire, considerando che obiettivamente è (passatemi il francesismo) una grande cacata di finale.

Prima di proseguire nel commento a Game of Thrones vi avverto: se non avete visto la stagione 8 sappiate che questo articolo contiene numerosi SPOILER.

B00IJGLIW6

Il trono di spade Stagione 01

Mi sono ripromessa di aspettare la fine della serie per commentare gli aspetti di queste puntate che mi hanno meno convinta. Ho continuato a sperare fino all’ultimo che i buchi narrativi e le strane scelte degli sceneggiatori fossero solo uno stratagemma per preparare il terreno ad un bel colpo di scena finale in stile GOT. Purtroppo mi sbagliavo: quest’ultima stagione tradisce lo spirito e lo stile della serie. Non critico il finale di per sè: il mio pensiero non deriva dal fatto che sperassi in una conclusione differente. Credo proprio che sia stato fatto un pessimo lavoro con gran parte dell’ottava stagione.

La serie è stata giostrata al meglio fin quando gli showrunner hanno potuto basarsi sui libri di George Martin. Da quando hanno dovuto elaborare in modo autonomo i copioni si sono trovati in difficoltà. E come dargli torto?! Infondo a pensarci la storia è molto complicata. Ha tantissimi personaggi che vengono molto approfonditi psicologicamente, nelle loro scelte, strategie, sentimenti e storie personali. Insomma, Martin ha avuto anni per elaborare al meglio i testi, loro hanno tentato di farcela in poco tempo. Tuttavia ciò che è grave è che nessuno della produzione si sia reso conto della necessità di bloccare quest’ultima serie così come è andata in onda.

B00IJGLISA

Il trono di spade Stagione 01-03

Certo, qualche aspetto positivo c’è stato: la grande battaglia contro gli Estranei, gli effetti speciali e qualche scena commovente.

Il problema è che nella fretta di voler concludere la stagione ci si è affrettati a chiudere rapidamente i filoni narrativi principali, lasciando tutti gli altri in sospeso.

Io me li vedo gli sceneggiatori a cena:

-“Boh raga, c è da finire di scrivere sta serie”
– “Massi, buttagli il finale, grandi effetti speciali, esplosioni e bom! Finito! Passami uno shottino, và” .

via GIPHY

La trasformazione di Daenerys: troppo veloce

Il malvagio principale, il Re della Notte, sembrava dovesse essere il fulcro di questa stagione e la sua morte repentina avrebbe potuto rappresentare un grande colpo di scena (e fin qui mi sta bene). Il problema è che venendo a mancare l’antagonista si è deciso di crearne uno nuovo dal nulla (Daenerys). L’idea è anche allettante: un’eroina che a causa degli eventi diventa malvagia. Il cambiamento, però, per essere credibile, avrebbe dovuto essere graduale. Qui si è deciso invece di trasformarla da Mhysa a dittatrice folle negli ultimi due (DUE!) episodi.

via GIPHY

Ora, magari l’intenzione era quella di un ultimo colpo di scena, però in realtà ciò che ne è risultato è solo un calo della credibilità dei personaggi. Probabilmente gli showrunner devono essersene accorti, tant’è che hanno deciso di far pronunciare a Tyrion un discorso in cui si spiega che in realtà Dany è sempre stata guidata dall’obiettivo di conquistare il mondo, ma che nessuno se ne era accorto fino al momento della battaglia di Approdo del Re perché in passato aveva trucidato solo malvagi, mentre ora la sua ira ha travolto senza problemi anche degli innocenti.

Della serie: “Spettatore ascoltami perché ti spiego in breve cosa stai vedendo dato che i fatti non sono chiari”

Il rincretinimento di tutti i personaggi

Abbiamo assistito per anni agli stratagemmi arguti dei diversi personaggi, capaci di orchestrare in modo intelligente colpi di stato e scalate al potere. Ora vediamo qui tutti i personaggi in preda ad un instupidimento generale.

Tyrion che decide di liberare Jamie perché convinto che possa convincere la loro sorella ad arrendersi…ma davvero?! E’ un ragionamento da Tyrion? L’unico della famiglia ad essere ben consapevole dell’orgoglio di Cersei e della sua malvagità? Fra l’altro dopo averne anche avuto conferma con la decisione della sorella di venir meno alla parola data e non partecipare alla guerra contro gli Estranei.

via GIPHY

Varys che è sempre riuscito a cavarsela con mille tattiche astute e qui si fa beccare in un soffio a cospirare conto la Targaryen mentre tenta di avvisare che Jon Snow è il legittimo erede al trono (a proposito, tenta di avvisare CHI?? Altro buco narrativo)

Cersei: da Regina orgogliosa e senza cuore a bimba impaurita

Cersei è sopravvissuta a TUTTO. Senza cuore, lucida, fredda, non ha perso la sua fierezza nemmeno durante la camminata della vergogna.

Ha brindato con calici di vino mentre vedeva bruciare con l’alto fuoco la sua città. Ma ora la vediamo piangere nel castello con Jaime come fosse una scolaretta: “Non voglio morire, non lasciarmi morire”?! Direi poco credibile.

via GIPHY

Arya: il nuovo Jack Sparrow

Oooh con la cara Arya è stato fatto il lavoro peggiore in assoluto… la cazzutissima Arya, quella che abbiamo visto trasformarsi in assassina, che si è allenata per anni per diventare una degli Uomini Senza Volto e così compiere la sua vendetta contro Cersei…ecco, proprio lei, quando è sul punto di andare ad uccidere Cersei si ferma perché il Mastino gli suggerisce di lasciar perdere perché se continuerà con quel proposito perderà la vita. Lei. Quella che alla morte dice “Not today” .

E Arya “Ah ok, si hai ragione Bro, ora scappo su un cavallo bianco. Ciaone”.

via GIPHY

Ma come se non bastasse, la giovane Arya ha un nuovo sogno: esplorare i confini del mondo! E la vediamo partire a bordo di un vascello diretta in mare aperto…già me la vedo incontrare Jack Sparrow e dare avvio ad un nuovo Pirati dei Caraibi.

Bran sul Trono di Spade (che in realtà è la sua sedia a rotelle)

Sull’elezione del nuovo Re c’è davvero da stendere un velo pietoso. Bran?! Ma davvero?!?!? Cioè il personaggio più inutile dell’intera saga??

Partiamo innanzitutto dal momento dell’elezione. Già vediamo che a decidere del destino di Tyrion e Jon Snow sarà un concilio di personaggi presi completamente A CASO. Il ragazzino che veniva allattato al seno da sua madre ancora a 18 anni, Brienne, ser Davos, Samwell Tarly e così via.

B00OYVMT3W

Lasgo Game of Thrones Tazza Stark, Ceramica, Multicolore

A tenere il lungo discorso che proporrà la candidatura del nuovo re sarà proprio Tyrion, il prigioniero senza diritti (la Credibilità a questo punto era già stata defenestrata), che- guarda caso- proporrà un personaggio propenso a salvargli la vita. Tra le motivazioni di Tyrion per giustificare la validità del giovane Stark come nuovo Re il fatto che nonostante il suo problema di salute sia stato in grado di diventare il Corvo con Tre Occhi ( come se fosse un fatto risaputo, per altro) .

A NESSUNO, in questo frangente, viene in mente di dire che il legittimo erede al trono sarebbe proprio Jon Snow. Nè a Sansa che aveva tanto scassato le palle per farlo salire al potere, nè ad Arya o Tyrion. A nessuno. Così, presumibilmente, la notizia morirà con loro.

B01GZW98GI

Winning Moves-Il Trono di Spade Gioco in Scatola [Versione Inglese], 027410

Jon può essere dunque rimandato in esilio tra i Guardiani della Notte. A far cosa? Un cazzo sostanzialmente, considerando che l’unico obiettivo dei Guardiani era difendere la Barriera dagli Estranei, che però ora non esistono più.

Comprendo pienamente quindi che tanti stiano firmando la petizione per fare girare questa ottava stagione una seconda volta. Quelli che ho citato sono solo alcuni degli strafalcioni fatti nel corso della stagione 8, ma se volete approfondire i tanti altri controsensi presenti trovate un articolo molto interessante a questo link .

Probabilmente se gli sceneggiatori si fossero presi più tempo, magari creando una ottava e una nona stagione con tutti gli avvenimenti visti nel corso di queste ultime sei puntate, sarebbero riusciti a mantenere alta la qualità della serie, che si basava in gran parte su un eccellente approfondimento psicologico dei personaggi.

8804666846

Il trono di spade. Libro primo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco: 1

Certo, come dicevo prima anche in questi episodi ci sono state scene ben riuscite: le grandi battaglie; la triste morte di Daenerys; il saluto di Jon ai suoi fratelli e il suo esilio; l’ultimo omaggio di Brienne a Jaime… purtroppo però i tanti filoni narrativi troncati e la frettolosità con cui si è voluta concludere la storia principale sovrastano la bellezza della serie.

Il Trono di Spade però rimarrà una serie di culto e ci mancherà in ogni caso, dopo gli otto anni passati assieme. Chissà se forse in futuro qualcun altro deciderà di proporre una seconda versione di quest’ultima stagione. Non c’è che da sperarlo.

Ora ditemi voi. Cosa ne pensate del finale? A voi è piaciuto? Cosa avreste suggerito agli sceneggiatori? Quali sono gli strafalcioni più grandi di queste ultime puntate?

880462857X

Il trono di spade. Libro primo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Ediz. lusso: 1

Fatemelo sapere nei commenti qui sotto.

Alla prossima!

Mi raccomando, seguite la pagina Facebook, Twitter e Instagram per gli aggiornamenti quotidiani.

Se ti è piaciuto questo post allora forse potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non perdiamoci di vista! ISCRIVITI ALLA MAILING LIST (tranquilla/o, NON sommergo di mail-odio chi lo fa)

* indicates required